Caro inconscio… (2°)

Tratto da: Inside and Outside – Libro Primo 2.0

[…]Riprendendo quanto già detto nel precedente articolo: i quattro punti fondamentali per la buona gestione delle nostre efficienze o, al contrario, inefficienze, sono la corretta gestione dei:

  • Rapporti con la famiglia d’origine e acquisita;
  • Rapporti sentimentali e affettivi;
  • Rapporti sessuali e passionali;
  • Rapporti autorealizzativi, hobby e lavoro.

Proprio su questi quattro punti ogni individuo confronta quotidianamente le sue capacità e la corretta gestione ti darà soddisfazione e al contrario, invece, subirà dei blocchi e/o attriti.

Voglio precisare che il termine “corretta gestione” sul punto famiglia d’origine e/o acquisita, ad esempio, non significa ottemperare e sottostare alle richieste dei componenti familiari bensì adottare una corretta gestione che tenda ad evitare di essere fagocitati in situazioni non urgenti. Significa essere disponibili in casi inderogabili ma significa spesso dire di no.

Perciò sappi che un tuo eventuale senso di insoddisfazione generale è dato dal fatto che in uno, due o tutti e quattro i punti qui sopra risultino difettosi.

Significa che stai gestendo quel punto in maniera errata, stai sprecando troppe energie con l’utilizzo di “mille chiacchiere e interminabili tarantelle”. Per meglio farti comprendere ciò che sino a questo punto hai sperimentato e appreso, riporto degli esempi paradossali sulla gestione dei quattro punti.

Esempio: un soggetto che ha quasi sempre promosso la sua parte istituzionale, a causa delle minacce dei sensi di colpa e dell’abbandono, sarà un quarantenne sposato, con figli, dedito alla sua famiglia, madre o padre sofferente ai quali non sottrae né sé stesso né la moglie né i figli.

Fissato con le regole, dedito alla moglie, agli amici, è coerente, puntuale, sessualmente ordinario e noioso e magari ricoprirà un ruolo o un lavoro istituzionale.

Soggetti del genere è molto probabile che sviluppino paranoie, psicosi, fobie sino a quando, trovato il simbolo trasgressivo (una donna trasgressiva), lasciano tutto creando un vero e proprio caos attorno a loro.

Così come un soggetto trasgressivo, con Lucignolo dalla sua parte, è un individuo all’apparenza libero, da tempo ha già abbandonato i suoi genitori con i quali è ancora arrabbiato o magari non gli parla, ha spesso partner differenti e per brevi periodi, cambia sempre lavoro ed è sessualmente esuberante (sin qui sembra la storia della mia vita).

Incoerente con sé stesso e con gli altri, inaffidabile, ha lo sprezzo del pericolo nel sangue, qualsiasi cosa accada è sempre per colpa degli altri.

Non sopporta l’idea di avere dei figli, se proprio deve predilige occuparsi di quelli degli altri (spesso del partner del momento), i legami di sangue lo spaventano (in questo almeno è coerente).

Ma ora vediamo cosa ne pensa di te il tuo inconscio:

Premetto che in ordine di importanza il punto “famiglia d’origine” risulta essere quello più delicato/significativo che se non risolto, ergo mal gestito, produce disturbi dell’emotività e/o del comportamento.

Quindi procedi con la sensibilizzazione e la calibrazione e inizia con:

«Caro inconscio, in questo momento della mia vita sei soddisfatto di come sto gestendo i rapporti con la famiglia di origine, con la famiglia acquisita (se c’è), i rapporti sentimentali, affettivi, sessuali e passionali, l’autorealizzazione, SI o NO?».

Nel caso in cui risponda di NO (risposta più probabile), chiedete in dettaglio:

«Caro inconscio, sei soddisfatto di come sto gestendo il rapporto con la famiglia d‘origine, SI o NO?» …e così via per tutti gli altri punti.

Individuato uno o più punti secondo cui il tuo inconscio dichiara di non essere soddisfatto, chiedigli a quale (nel caso di più punti carenti) dare priorità, quello che ritiene sia più importante da risolvere e appagare sin da subito:

“Caro inconscio, quale di questi ritieni debba essere risolto subito, il rapporto con la famiglia d’origine e acquisita SI o NO?

I rapporti sentimentali e affettivi, SI o NO?” …e così per tutti gli altri eventuali punti.

Individuato il punto che vi suggerisce di risolvere, continua per scoprire a quale complesso attribuire la causa della cattiva gestione di quel punto:

caro inconscio, quale dei complessi, che elencherò, ritieni essere la causa della cattiva gestione di (ripetere il punto risultato inefficiente):

  • i sensi di colpa, SI o NO?
  • La paura dell’abbandono, SI o NO?
  • La disistima, SI o NO?
  • Il timore del giudizio, SI o NO?

A questo punto a prescindere da ciò che già logicamente avevi intuito, il tuo inconscio ti ha chiarito le idee.

Di fatto ti posso assicurare che la visione che avrai dei tuoi e altrui comportamenti, da oggi in poi, non sarà la stessa di prima che tu leggessi questo libro.

Intanto hai appreso la base per comunicare con la parte più importante di te, il tuo inconscio, la tua essenza, la tua intelligenza emotiva.

D’ora in poi puoi sbizzarrirti come meglio credi ponendogli quelle domande che potrebbero dare una svolta alla tua vita decisionale.

Puoi spaziare dai temi più banali a quelli più delicati. Tanto, male che vada, agirai sempre secondo logica. Puoi fare esperimenti chiedendo aiuto ai tuoi amici e parenti, rimarranno strabiliati ed entusiasti di te.

Sono certo che, col tempo, ti sentirai meno manipolato e più consapevole dei tuoi comportamenti.[…]

Per approfondire riguardo a “La comunicazione Emotiva” scegli uno degli Ebook qui sotto:

Pietro Sangiorgio

Pietro Sangiorgio ha studiato PNL presso NLP ITALY e Psicologia Analogica presso l’Istituto di Psicologia Analogica e di Ipnosi Dinamica – CID CNV. Il CID-CNV Istituto di Psicologia Analogica e di Ipnosi Dinamica® è una libera associazione scientifica e culturale senza scopo di lucro che è stata fondata nel 1978 da Stefano Benemeglio. La “Mission” è quella di divulgare e promuovere le Discipline Analogiche messe a punto dal fondatore, attraverso corsi di formazione, seminari, conferenze, convegni, eventi, testi, videolezioni e pubblicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: