Banner seminari

Qualsiasi cosa tu abbia studiato in precedenza riguardo la comunicazione, in questi seminari lo studio della Comunicazione Persuasiva trova la sua massima espressione. Non solo per la comunicazione interpersonale, ma in generale riguardo la psicologia dell’individuo.

I seminari sono basati in prevalenza sugli studi e le ricerche di “Stefano Benemeglio” e la sua “Psicologia Analogica”. Il relatore Pietro Sangiorgio, appassionato ricercatore sui misteri del comportamento umano si è formato all’Istituto di Psicologia Analogica e di Ipnosi non Verbale fondato nel 1978 dal dott. Benemeglio. Da oltre 18 anni per motivi di lavoro prima e per passione ora, studia e pratica i vari modelli e le più svariate discipline riguardo alla comunicazione come: “la Programmazione Neuro Linguistica, la Comunicazione non Verbale, quindi il Linguaggio del Corpo, le Micro Espressioni Facciali”.

Il manipolatore spesso è un narcisista, ma può anche assumere un atteggiamento manipolatorio meno riconoscibile. Potrebbe porsi come un individuo debole, bisognoso, passivo, sfruttare la propria presunta debolezza per ottenere dall’altro ciò che desidera.

Il manipolatore non è in grado di leggere e comprendere l’altro. Si preoccupa prevalentemente di se stesso e percepisce l’altro solo in funzione della soddisfazione dei propri personali bisogni. Non lo vede come individuo a sé, di cui avere rispetto e quindi con delle proprie necessità, ma solo come qualcuno da cui ottenere validazione, dando molto poco o niente in cambio.

Mercoledì, 16 Maggio 2018 13:24

Siamo diventati tutti ciechi... o caproni? In evidenza

Scritto da

Siamo diventati tutti ciechi?!? Non lo so, forse un giorno ci sarà un’illuminazione di massa e apriremo gli occhi finalmente. Il punto è che ci accecano da piccoli, la scuola, la società, purtroppo la stessa famiglia di origine che a sua volta è stata resa cieca in precedenza.

Questa è la condizione che sembra trovarsi l’Italia e i paesi strutturalmente simili. Una popolazione di ciechi che crede di vedere solo perché vede qualcosa, ma che non sa vedere oltre, o meglio, oltre le cose che accadono entro la loro zona di confort (io lo chiamo lago di melma, ma è un’altra storia).

Se leggi questo articolo è perché in un qualche modo, attraverso seminari passati e articoli sul web, mi hai incontrato sul tuo cammino. Alcuni di voi sono semplicemente appassionati di comunicazione, altri hanno iniziato e magari interrotto ed altri ancora si sono solamente affacciati a questo argomento.

Di seguito rispondo ad alcune delle domande che spontaneamente nascono dentro ad ognuno di noi quando riceviamo un invito ad un seminario (di comunicazione nello specifico). Queste considerazioni sono frutto della mia esperienza e spero possano esserti utili in questa ed altre occasioni.

Pagina 1 di 16

BannerBot